Mariella Alberini​​
Giornalista e Scrittrice
Scansione 1 copia (Copia in conflitto di Mariella Alberini 2014-10-06).jpeg

“Visto da lei” 

Pamphlet e Saggi 
Anno di pubblicazione: 2005 
Casa editrice: Macchione Editore 
Prefazione: Vittorio FELTRI 
Postfazione: Mariella Alberini
Riassunto
Costituisce una parte delle lettere scritte dal 1995 al 2005 all'autrice e pubblicate nell'omonima rubrica. Sono oltre trecento, scelte fra più di mille in dieci anni di corrispondenza con i lettori. Contengono una sintesi dello stato d'animo italiano in questo scorcio di millennio. Gli argomenti non potrebbero essere più vari e riflettono l'attualità del momento. Insomma una saporita insalata russa che tratta di problemi esistenziali, droga, arte, ecologia, codice stradale, musica, cinema, teatro, cani e gatti randagi o perduti, Mediterraneo, mucche pazze, depressione, prodotti genetici, uso di mondo, estetica, problemi famigliari, giovani e adulti, etero e omosessuali, fedeltà e infedeltà, infanticidio, carceri e carcerati, sacerdozio, terza età, storia e passato prossimo, Kosovo, 11 settembre, Afghanistan, Iraq, rapimenti e politica internazionale, grandi personaggi. Le risposte sono sintetiche, profonde, intelligenti, umane. Non c'è finzione, ma senso di responsabilità e onestà intellettuale. Una prosa avvolgente e rassicurante, femminile nel miglior senso del termine. "Pillole di solidarietà" come il titolo di una delle mille lettere a Mariella Alberini che parla a chiunque e di qualunque cosa.

Prefazione
Costituisce una parte delle lettere scritte dal 1995 al 2005 all'autrice e pubblicate nell'omonima rubrica. Sono oltre trecento, scelte fra più di mille in dieci anni di corrispondenza con i lettori. Contengono una sintesi dello stato d'animo italiano in questo scorcio di millennio. Gli argomenti non potrebbero essere più vari e riflettono l'attualità del momento. Insomma una saporita insalata russa che tratta di problemi esistenziali, droga, arte, ecologia, codice stradale, musica, cinema, teatro, cani e gatti randagi o perduti, Mediterraneo, mucche pazze, depressione, prodotti genetici, uso di mondo, estetica, problemi famigliari, giovani e adulti, etero e omosessuali, fedeltà e infedeltà, infanticidio, carceri e carcerati, sacerdozio, terza età, storia e passato prossimo, Kosovo, 11 settembre, Afghanistan, Iraq, rapimenti e politica internazionale, grandi personaggi. Le risposte sono sintetiche, profonde, intelligenti, umane. Non c'è finzione, ma senso di responsabilità e onestà intellettuale. Una prosa avvolgente e rassicurante, femminile nel miglior senso del termine. "Pillole di solidarietà" come il titolo di una delle mille lettere a Mariella Alberini che parla a chiunque e di qualunque cosa.

Recensioni
VareseNews%20051005
Creare un sito web